Preventivo pratiche detrazioni

Preventivo pratica detrazione fiscale Enea. La Legge di Stabilità ha prorogato fino al 31 dicembre 2020 le detrazioni fiscali Enea per gli interventi che migliorano l’efficienza energetica degli edifici. Le detrazioni fiscali a cui si può accedere riguardano gli interventi per la Ristrutturazione Edilizia (Bonus Casa - ristrutturazioni edilizie art.16 bis del DPR 917/86) e di Riqualificazione Energetica (Ecobonus - riqualificazione energetica ex legge 296/2006). Nel primo caso si ha diritto di usufruire della detrazione fiscale 50%, mentre nel secondo caso si può accedere alle detrazioni 65%. L’agevolazione consiste in una detrazione, restituita in 10 rate di pari importo, dall’Irpef o dall’Ires ed è concessa quando si eseguono interventi che aumentano il livello di efficienza energetica degli edifici esistenti. In particolare, parlando di Ecobonus, la detrazione del 65% è riconosciuta per gli interventi di:

  • coibentazione dell’involucro opaco,
  • pompe di calore,
  • sistemi di building automation,
  • collettori solari per produzione di acqua calda,
  • scaldacqua a pompa di calore,
  • generatori ibridi (pompa di calore integrata con caldaia a condensazione, assemblati in fabbrica ed espressamente concepiti dal fabbricante per funzionare in abbinamento tra loro).

Nel caso invece di: sostituzione infissi, installazione caldaie senza termovalvole e stufe a legna o a pellet, a patto che il produttore abbia attestato il rendimento energetico, viene riconosciuta la detrazione 50%. Per quanto riguarda invece il Bonus Casa sono previste detrazioni del 50% per un massimo di spesa pari a 96.000 € da suddividere in 10 anni.

Ecobonus per condomini: le aliquote di detrazione passano al 70% e al 75% per gli interventi in condominio. La spese devono essere sostenute dal 1° gennaio 2017 al 31 dicembre 2021 con il limite di spesa di 40.000 euro per ogni unità immobiliare.

Inoltre se gli interventi sono in zona sismica 1, 2 o 3 e finalizzati alla riduzione del rischio sismico determinando il passaggio a una classe di rischio inferiore, la detrazione è dell’80%. Riducendo di 2 o più classi di rischio sismico la detrazione prevista passa all’85%. Il limite massimo di spesa consentito passa a 136.000 euro, moltiplicato per il numero di unità immobiliari che compongono l’edificio.

Il SERVIZIO PREVENTIVI è svolto in collaborazione con professionisti affiliati al nostro sito. Una volta compilato il modulo di richiesta potrete ricevere da 1 a più preventivi gratuiti. Deciderete voi se e a chi affidare l’incarico. Nessun compenso viene richiesto o deve essere riconosciuto a questo sito, che funge solo da intermediario tra il cliente finale ed il professionista.

Torna all’area preventivi TORNA ALL’AREA PREVENTIVI

Se ritenete il contenuto di questa pagina utile vi prego di condividerla sui vostri social.